PDA

Visualizza Versione Completa : da CIVIL DESIGN a CIVIL 3D



123d
19.03.2009, 12:10
Buon Giorno,
dopo aver provato/studiato il Programma CivilDesign7.0 della DigicorpIng...

ho necessità di utilizzare il lavoro svolto -in precedenza- senza dover ricominciare tutto ex novo, con Civil 3D.

In particolare: dai punti del rilievo che ho in 3d ed il DTM sempre in 3d ed ancora le curve di livello, volevo poterle utilizzare senza dover necessariamente ri-cominciare tutto dall'inizio.

Come posso fare???
devo avere necessariamente i punti quotati in "formato libretto"?

Nota: utilizzo cad; ma qui è tutto nuovo!!!!
un piccolo -grande- aiuto mi farebbe risparmiare tempo; ed inoltre mi metterebbe in condizioni di non spazientirmi.

In attesa di una Cortese risposta porgo Cordiali saluti.

-123D-

gianfranco.zappitelli
19.03.2009, 13:08
Potresti provare a vedere se civil design esporta il dtm che hai creato, in formato landxml che potresti poi ricaricare in civil3D...
Oppure puoi ricreare il dtm in civil3D, partendo dalle curve di livello che hai nel dwg di civil design...è un'operazione molto rapida...
Il problema che impedisce il passaggio diretto è che l'oggetto superficie di civil3D è diverso dalla superficie 3d face gestita da civil design...
Spero di essere stato sufficientemente chiaro...

Buon lavoro.

123d
19.03.2009, 14:20
Grazie della cortese et celere risposta.

Se volessi ri-cominciare tutto dall'inizio;
considerato che devo fare profili, sezioni,
scavo e riporto (volumi)
ed ho degli "obblighi"
(come differenti marciapiedi, cigli etc...);
cosa mi suggerisce di fare??

Premetto che sono ancora agli inizi della conoscenza del programma;
vorrei sapere qual'é l'approccio correcto,
per arrivare a fare bene il lavoro che Le ho descritto.

Domanda: il programma per effettuarre le sezioni e/o altri passaggi
di cui sopra su cosa si basa -"fisicamente"-?
1)cuve di livello
2)dtm???
3) o cos'altro

Potrebbe mettermi in condizini di cominciare
descrivendomi il flusso di lavoro che devo fare/seguire per
fare quello sopra descritto.

Grazie

-123D-

gianfranco.zappitelli
19.03.2009, 16:16
Civil 3D non è un programma caratterizzato da un approccio semplice...è abbastanza complesso...per cui non posso dirti in poche righe quello che deve essere affrontato con calma giorno dopo giorno...
Comunque il flusso di lavoro è in linea di principio il seguente:
a) ci crea la superficie tin (dtm) a partire dai dati che già hai a disposizione;
b) si crea il tracciato e successivamente il profilo del terreno;
c) si crea il profilo di progetto;
d) si assembla la sezione tipo (o più di una sezione tipo);
e) si crea il modellatore (solido stradale);
f) si creano le linee di sezione ubicate lungo il tracciato;
g) si creano le "viste sezioni" alle varie progressive;
h) si calcolano i volumi di sterro riporto e delle pavimentazioni.

Io ti consiglio di iniziare con i tutorial presenti all'interno di Civil....
Buon lavoro!

guido.bonin
19.03.2009, 18:57
Si, anche io ho usato parecchio Civil Design e non sarai in grado di esportare "automaticamente" quanto fatto li'.
Alcune cose le dovrai rifare, ma non e' la fine del mondo: dalla base del progetto in Civil Design dovresti cavartela bene.

Il problema e' che si tratta di, come dice Gianfranco, un programma che ha un approccio del tutto diverso e, strano a dirlo, il fatto che tu sia pratico di AutoCAD e' piu' utile in Civil Design che in Civil 3D.

per alcune cose ti scontrerai con i "famigerati" stili di Civil 3D, che sono una delle impostazioni che controllano molte cose nella progettazione con Civil 3D: si tratta del modo in cui il programma ci rappresenta il modello (che e' il vero oggetto del lavoro in C3D: non si parla di punti, linee, polilinee e altre entita' di AutoCAD, ma sempre di oggetti facendo parte del modello Civil 3D).

Dopo tutta questa "filosofia", che risolve poco il problema pratico, consiglio di seguire le cose che dice Gianfranco, in particolare i tutorial (che in italiano sarebbero degli esercizi guidati).

Se avrai bisogno, come credo, di aiuto, prova a lasciare un messaggio,

ciao

Guido

123d
19.03.2009, 23:47
Vi ringrazio,
***************-gianfranco.zappitelli e guido.bonin, in ordine d'arrivo Vs.risposta-; per ciò che avete ben scritto ed il linguaggio facile, tale da farVi capire.

Grazie per i suggerimenti, cercherò di fare i compiti (leggasi esercizi! per casa), del tutorial, che ho già cominciato a guardare da qualche gg.

Anche se lo trovo dispersivo -il manuale- in alcune parti, mentre quello introduttivo/sintetico (di 180pag.) è più un "bignami", che raccoglie i passi base, mentre per intergare è solo in caso di necessità userò il tomo di 3262pag.

Seguirò gli esercizi del manuale introduttivo -credo si riferisca a quelli-; che richiamano a dei file già pronti per l'esercitazione; successivamente cercherò di apportare i passi appresi sul file che qui è oggetto di discussione.

Grazie per il Vostro supporto.

-123D-

Ps: come faccio a fare il TIN, partendo dalle curve di livello..., visto che mi ha scritto <<...è un'operazione molto rapida...>>.


RINNOVATI SALUTI

gianfranco.zappitelli
20.03.2009, 11:41
L'operazione è la seguente:
Apri il file dwt del country kit (che contiene già diverse impostazioni degli stili) e copia all'interno di questo le polilinee che rappresentano le curve di livello che hai a disposizione nel tuo dwg autocad (utilizza copia > incolla sulle coordinate originali per mantenere la georeferenziazione).
Dal menù "superfici" di civil clicca su "crea superficie", attribuendo il nome e lo stile della superficie.
Hai creato una superficie vuota che non ha alcun tipo di informazioni al suo interno...adesso devi aggiungere le informazioni sottoforma di curve di livello.
Vai "nell'Area strumenti", scheda "Prospetto" ed espandi l'albero delle superfici.
Espandi ulteriormente l'albero della superficie che hai creato, ed espandi ancora l'albero "Definizione". Clic dx su "Curve di livello" e poi su "aggiungi"...
Seleziona le curve di livello, dai invio e la superficie viene creata...
Per le impostazioni intermedie puoi cliccare sul menù ? delle finestre e avere i dettagli delle varie opzioni dalla guida in linea....
Spero di essere stato abbastanza chiaro...

Alla prossima...

giuseppe porta
20.03.2009, 17:39
Si, anche io ho usato parecchio Civil Design e non sarai in grado di esportare "automaticamente" quanto fatto li'.
Alcune cose le dovrai rifare, ma non e' la fine del mondo: dalla base del progetto in Civil Design dovresti cavartela bene.

Il problema e' che si tratta di, come dice Gianfranco, un programma che ha un approccio del tutto diverso e, strano a dirlo, il fatto che tu sia pratico di AutoCAD e' piu' utile in Civil Design che in Civil 3D.

per alcune cose ti scontrerai con i "famigerati" stili di Civil 3D, che sono una delle impostazioni che controllano molte cose nella progettazione con Civil 3D: si tratta del modo in cui il programma ci rappresenta il modello (che e' il vero oggetto del lavoro in C3D: non si parla di punti, linee, polilinee e altre entita' di AutoCAD, ma sempre di oggetti facendo parte del modello Civil 3D).

Dopo tutta questa "filosofia", che risolve poco il problema pratico, consiglio di seguire le cose che dice Gianfranco, in particolare i tutorial (che in italiano sarebbero degli esercizi guidati).

Se avrai bisogno, come credo, di aiuto, prova a lasciare un messaggio,

ciao

Guido
quoto in pieno Guido, ma a costo di non essere "politicamente corretto" verso mamma Autodesk, vorrei andare oltre. premetto che non sono sicuramente un esperto, anzi... ma proprio perchè il mio percorso di apprendimento è .. a metà del guado, mi sento di fare qualche considerazione. Anch'io provengo dai pacchetti DigicorpIng e siccome sono vecchio:mad: ho cominciato con Strade 7 (ancora in DOS), poi Quick strade (versione leggera di civil design). Incontrando Civil 3D il trauma è notevole, tutta la "filosofia" che ci sta dietro deve essere digerita con calma, tutto il bagaglio di esperienza pregressa sembra disperso. Per mia esperienza posso confermare il consiglio già dato sul percorso di apprendimento: fatti con rassegnazione (magari di notte perchè di giorno non c'è mai tempo) tutte quelle noiosissime 700 pagine di esercitazioni (stampando i pdf), magari pure più di una volta se sei zuccone come me. Il percorso di "lacrime e sangue" da un lato sarà ripagato dalle grandi potenzialità di modellazione, del tutto sconosciute a software di minor respiro. A questo punto si torna però alle dolenti note: magari torni a pensare che non eri poi così zuccone, non eri sempre tu a non capire (senza mescolare gli argomenti, mi ha fatto sorridere il tema dello sfoltimento nelle viste sezioni). Non vorrei dilungarmi eccessivamente, ma ad una cosa devo almeno accennare: lo scontro con i "famigerati" stili e la "filosofia" di programmazione dedicata alla "rappresentazione", pensata ed approfondita esclusivamente per il mercato americano. Si è detto spesso che dovrebbero crescere i Country Kit nazionali ed è certamente vero, ma vogliamo dirci la verità: la personalizzazione degli stili non può compensare e sostituire una programmazione assolutamente indifferente alle norme di rappresentazione non americane; dopo quattro anni di diffusione nei paesi europei, nessuno ha ancora spiegato ad Autodesk che nel mondo esistono anche altre forme di espressione del disegno tecnico e che se vuole davvero "internazionalizzare" il suo prodotto prima o poi ne dovrà tenere conto...:rolleyes: vorrei continuare ma magari la prossima volta, sono già andato fuori tema
ciao
beppe

guido.bonin
21.03.2009, 08:34
Giuseppe ha ragione.
Voglio aggiungere qualcosa.
Anche io ho iniziato guardando usare Strade 4.0 della Digicorp nello studio di papa' (su cui ho anche messo un po' mano, ma all'epoca facevo le superiori..).
Ricordo (erano i tempi dei 286/386) le notti passate a far solo "ruotare le basi cartografiche" per le tavole, file che mi pare fossero di 2 o 3 mb..
Questo solo per dire che ci sono stati diversi passi in avanti, e tra questi senza dubbio quelli che si sono poi concretizzati in Civil Design, che oggi direi e' molto maturo e completo.

Detto questo, la personalizzazione permessa da Civil 3D risulta quasi "eccessiva", come abbiamo detto piu' volte: ormai la tavola si puo' personalizzare per farla aderire completamente alle nostre consuetudini, ma il problema e' che "l'albero degli stili" diventa sempre piu' vasto e di difficile gestione.
Io da parte mia credo che sia necessaria una riorganizzazione del sistema degli stili, che cosi' come sono hanno qualche problema ad essere "dominati" efficacemente, in particolare da chi non ha potuto "perderci" tempo (ma anche agli "esperti" spesso capita di perdere la strada..).

Comunque il problema non e' solo con gli stili: purtroppo molte cose sono "diverse" da come ci si aspetterebbe, soprattutto abituati ad altro, per cui va un po' "digerito".
Di fatto, come detto prima, i programmi che si basano piu' sul disegno (cioe' che si appoggiano a un CAD, primo fra tutti AutoCAD) risultano piu' simili al disegno classico fatto al tecnigrafo e quindi piu' familiari (anche a chi ha usato solo il "tecnigrafo elettronico", il CAD).

A favore di Civil 3D bisogna dire che, capito lo strumento (che ha qualche spigolosita'), si riesce a fare molto, come riduzione del tempo per rieditare i disegni (le scritte dinamiche e tutti gli oggetti che prendono informazioni direttamente dal modello) sia come possibilita' di analisi del progetto (qui il fatto di aver descritto ed avere tutto in 3D e' l'elemento base).

Ma comunque, hai ragione pure sul fatto che "l'America e' lontana...", speriamo di ribaltare la situazione.

123d
21.03.2009, 13:37
Carissimi,
---------sono emozionato da tanta solidarietà.

Ma sono preoccupato per me, nel leggere che è ostico -il Civil 3D-
anche se sono ottimista, et curioso nell'apprendere questo programma
ma purtroppo per fare questo "lavoro" iho poco tempo.

Questa mattina ho provato a fare -come spiegato nella risposta di gianfranco.zappitelli; risposta molto chiara nei contenuti- DTM da curve di livello;
ebbene si è piantato il pc -nuovo d'imballo-.

Ho provato a selezionare solo alcune delle curve di Livello e non è esattamente come mi aspettavo; crea un' "area"
che "circonda" le c.d.l. selezionate; diversamente ai triangoli del vecchio DTM (leggasi TIN) che creava il civil design.

Non so che cosa fare visto che si blocca!!!
Ho provato più volte, ma, stesso errore: memoria insuffuc.!!!!

che fare?

Perché dei vari flussi di lavoro non creano dei video, come ha ben fatto la Digicorp, per l'apprendimento del loro applicativo???

Per rispondere alle vostre considerazioni sul mercato Americano: si è vero! gli Americani sono patiti di queste ""attenzioni"; attenzioni sia in ambito lavorativo che privato.
Una famosa azienda costruttrice di automobili non è riuscita a vendere la loro auto perché non aveva il porta lattina, che per gli americani è fondamentale... avere una lattina a portata di mano!!!

Saluti

-123D-

Ps: resto in attesa di evetuale soluzione al mio problema
GRAZIE anticipatamente.

123d
21.03.2009, 13:42
Memoria insufficiente

da leggersi:

Errore irreversibile: Memoria Esaurita.

-123D-

123d
23.03.2009, 08:07
Buon Giorno,
------------ho risolto il problema della memoria
selezionando prima alcune curve di livello e successivamente inserendo una ad una le curve di livello.

Certo! alcune volte è andato in errore, ma sono riuscito ad ovviare.

Per il problema della visione della superficie TIN, ho visto che è bastato usare ORBITA per vedere le maglie.

Adesso provo a fare il tracciato e successivamente le sezioni, dopo vorrei estrarre i profili e sezioni (i cartigli).
Ma prima devo inserire le LIVELLETTE del progetto, come faccio???

Ma quando e come devo inserire la strada (larghezza, posteggi, marciapiedi, cigli, pozzetti etc...)

Come si gestiscono le informazioni (numeriche: altezza larghezza etc..) che si sovrappongono tra di loro.
Ho impostato da Formato le Unità, ma non ottengo ciò che voglio.

In attesa di una Sua cortese risposta... Buon inizio settimana.

-123D-

guido.bonin
23.03.2009, 09:13
Qualche informzione:
quanto e' grande l'area e il numero delle curve di livello?
Quanta RAM hai, sul pc? (piu' di 3 Gb non serve a niente, fino a quando non esce la versione a 64 bit)
Te lo chiedo poiche' la routine che crea il DTM in Civil 3D e' molto buona, sicuramente non piu' lenta o inferiore a quella del Civil Design (che, ti ripeto, conosco molto bene e apprezzo).
Non e' che vuoi mettere il tuo file di origine sull'ftp (libreria trasferimento files (http://www.civil3d.it/forum/showthread.php?t=67)), perche' gli diamo un'occhiata?

Per superfici molto estese, tra l'altro, ti potrebbe far comodo usare la procedura del ritaglio dati, guarda qui (http://www.civil3d.it/forum/showpost.php?p=191&postcount=7).

Per il resto siamo d'accordo: filmatini di Civil Design che spiegano i singoli comandi, il porta tazza della macchine americane (ma purtroppo l'America qui e' lontana...). Cercheremo di darci una mano,cercando di capire di volta in volta come fare e capire che cosa conviene fare con Civil 3D (e come).

Per le altre cose, estrarre il profilo del terreno, creare un profilo di progetto (con Livellette), estrarre le sezioni trasversali, dovresti seguire i menu per fare i vari passi.
Non e' che sia difficilissimo (non vorrei assolutamente scoraggiare gli utenti: non e' tanto un fatto di difficolta' del programma, parlerei piuttosto di complessita', mi avrete sentito parlare tante volte degli "Stili' di Civil 3D, che sono la gioia (si puo' fare tanto cambiando in automatico l'aspetto e la scala del proprio progetto), ma anche il dolore, in quanto se non si riesce a capire come funzionano, a volte non si riesce a ottenere quello che si vuole.)
Se mi vuoi mandare una email a guido.bonin@civil3d.it ti giro i pdf delle webcast che ho fatto a Dicembre, in cui alcuni di questi argomenti sono stati trattati.

ciao

Guido

123d
23.03.2009, 23:36
Graze di cuore,
--------------per gli allegati.

Non vorrei deluderLa, ma stavo vagliando la possibiità di fare le sezioni con analist e fare alla vecchia maniera.

Ma vedendo gli allegati ho trovato molto istruttivo il tutto,
proverò in queste ore; Qualora potessi temporeggiare -la consegna- sarei felice di finire il "lavoro con Civil 3D", per dare un valore aggiunto al mio "lavoro".

Per la stampa: non sono felice di vedere che si usa cambiare il rapporto 1:1;
personalmente preferisco stampare dallo spazio carta ed uso nXp.

Sempre GRAZIE GRAZIE per tutto il materiale ne farò tesoro;
e soprattutto lo userò per fini personali, senza divulgarlo e/o alterare i contenuti et autore -leggasi rispetto e correttezza-.

In merito al TIN, credo che il programma "impazzisca" perché avendo usato
-in precedenza- il comando Tensione ed Interpolazione per "arrotondare" le curve di livello, ad ogni "nodo"-punto gli attacca/collega un vertice della maglia creando milioni di triangoli; che ne pensa della mia considerazione????

Le re-invio il file per vedere se ho fatto bene questa mattina prima che mi arrivassero i suoi apppunti, perché ho notato che salvando con le versini precedenti si perdeva tutto il lavoro svolto.

The best regard

-123D-


Ps: i suoi appunti sono validi anche se ho Civil 3D del 2008???

guido.bonin
24.03.2009, 07:37
Penso che siano (nella parte più generale) validi anche per la versione 2008.
mancano invece alcune cose, come la possibilità di impaginare direttamente le tavole in automatico.

Non ho capito questo commento:
"Per la stampa: non sono felice di vedere che si usa cambiare il rapporto 1:1;
personalmente preferisco stampare dallo spazio carta ed uso nXp."

Per le curve di livello ricevute ieri, per chi legge e non le ha viste, si tratta di una serie molto regolare e di un'area piccola (non di quelle che creano problemi, insomma...) ma si presenta un problema con una curva in particolare. Sto ancora facendo un po' di prove per capire dove sta l'intoppo.

Spero di capire il problema

ciao

Guido

123d
24.03.2009, 12:52
Buongiorno,
------------sto guardando/"studiando" le slide.

Prima Le rispondo alla sua perplessità

<<...Non ho capito questo commento:
"Per la stampa: non sono felice di vedere che si usa cambiare il rapporto 1:1;
personalmente preferisco stampare dallo spazio carta ed uso nXp.">>.

PARDON, SOLO UNA SVISTA NOTTURNA; ho scambiato -ad una prima lettura/visione- le impostazioni di annotazione con le impost. di stampa nello spazio carta (nXp) che vanno lasciate sempre 1:1.

Ritornando alle slide, mentre le visiono una domanda sul Progetto preliminare;
Alleggerimento del disegno:
<<...prima della vera esportazione dobbiamo, dopo aver creato una superficie di appoggio "DTM", incollarci la suerficie del "Terreno", questo serve a interrompere le dipendenze dalle polilinee>>.
Domanda: ma, come capita spesso il committente di dice: qui si deve alzare la polilinea (leggasi: terreno) per... motivi suoi...,
dovremmo rifare ex novo tutto ??
Invece se c'è "sempre" questa dipendenza basterà alzare la quota (o punti di essa) della polilinea (leggasi: curva di livello) per trascinare il tutto o... rimangono statici, alla stessa quota (le maglie DTM)???

Oppure importato il DTM con lo stile curve di Livello è editabile lo stesso?

Nota: Vorrei ottenere lo stesso risultato della dispensa "Questione di stile" slide 10; (ho fatto i vari passaggi per le impostazioni), ma non estraggo un cartiglio come quello di pag 10.

COntinuando a leggere ho trovato la soluzione per l'unità di misura: aprire il file dwg Ita in Metri, ed incollare tutto li dentro; l'unica cosa e che mi viene difficile -forse la fretta- impostare alcuni valori tipo scala testo ed altro
Le posso chiedere -vista la sua velocità et competenza d'impostarlo, affiché possa lavorarci sulle sezioni e profilo procedendo da solo.

L'unica mia perplessità e come fare ad inserire la/e livelletta/e
importante per me.


La ringrazio.

-123D-

Spero di essere stato opportuno

guido.bonin
25.03.2009, 10:26
<<...prima della vera esportazione dobbiamo, dopo aver creato una superficie di appoggio "DTM", incollarci la suerficie del "Terreno", questo serve a interrompere le dipendenze dalle polilinee>>.
Domanda: ma, come capita spesso il committente di dice: qui si deve alzare la polilinea (leggasi: terreno) per... motivi suoi...,
dovremmo rifare ex novo tutto ??
Invece se c'è "sempre" questa dipendenza basterà alzare la quota (o punti di essa) della polilinea (leggasi: curva di livello) per trascinare il tutto o... rimangono statici, alla stessa quota (le maglie DTM)???

Oppure importato il DTM con lo stile curve di Livello è editabile lo stesso?

Nota: Vorrei ottenere lo stesso risultato della dispensa "Questione di stile" slide 10; (ho fatto i vari passaggi per le impostazioni), ma non estraggo un cartiglio come quello di pag 10.

COntinuando a leggere ho trovato la soluzione per l'unità di misura: aprire il file dwg Ita in Metri, ed incollare tutto li dentro; l'unica cosa e che mi viene difficile -forse la fretta- impostare alcuni valori tipo scala testo ed altro
Le posso chiedere -vista la sua velocità et competenza d'impostarlo, affiché possa lavorarci sulle sezioni e profilo procedendo da solo.

L'unica mia perplessità e come fare ad inserire la/e livelletta/e
importante per me.


La ringrazio.

-123D-

Spero di essere stato opportuno


Ho dato un'occhiata al file (quello con -4).

Una cosa che manca sicuramente, li', sono gli stili "giusti", per esempio quelli del Country Kit Italiano: consiglierei di partire con un file vuoto costruito sul modello del CK (che è anche quello che ho usato ed è scaricabile dal sito www.civil3d.it, per Google Earth) e poi inserire, così come è, il file di lavoro dentro questo nuovo disegno.
Ci si troveranno tutti gli stili del Country Kit, da applicare ai vari oggetti (primo tra tutti il "vista profilo").

Per quanto riguarda le sezioni: non ho ancora un documento (neanche disordinato..) da poter inviare per fare un esempio: volevo comunque mettere a disposizione di tutti i file del "Curriculum accademico di civil 3d". Sono una serie di lezioni che guidano in una serie (non tutte, purtroppo) le operazioni di progettazione.


Per le superfici e le dipendenze dalle curve di livello: certo, se si mantiene nel file la dipendenza dalle curve di livello si possono modificare le superfici modificando le curve di origine (direi che nel file che ho visto non ci sono problemi: è abbastanza leggero da non creare appesantimenti).
Dopo aver modificato le entità di origine, basta ricreare la superficie.

Consiglio di rimettere a posto gli stili come indicato nei pdf delle webcast (purtroppo non ce la faccio a farlo io in questi giorni, ma se ci sono problemi, proviamo a dare una mano).

123d
25.03.2009, 11:10
Buon Dì,
--------ho fatto notevoli progressi,
ma rimane ancora il problema della livelletta, strada, impostazioni usura asfalto,
etc...etc...

NOTA: il file scaricabile è per la versione 2009; certo! apre il file, ma alcuni comandi ed impostazioni non vengono caricati!!!

Peccato non avere più tempo per prepararmi sarei riuscito di sicuro a fare
tutto il progetto.

Aspetto buone nuove.

-123D-

123d
28.03.2009, 18:59
Buonasera Guido Bonin,

Sto procedendo con altro programma,

ma contemporaneamente sto portando avanti il lavoro con CIVIL 3D;

per cui Le chiedo di darmi delle delucidazioni in merito

su come procedere/inserire le livellette di progetto

o altre linee(livellette) come fognatura etc...

In attesa di una sua cortese delucidazione Le porgo cordiali saluti.


-123D-

123d
28.03.2009, 19:02
Dimenticavo di specificare il motivo

per cui voglio presentare -il lavoro finale- con entrambi

i programmi utilizzati (altro programma et CIVIL 3D).

Per dare un valore aggiunto alla mia serietà di lavoro.

Rinnovati saluti

-123D-

guido.bonin
29.03.2009, 10:04
Per aggiungere un nuovo profilo, per esempio per una fognatura, e' molto comodo usare come punto di partenza, presupponendo che sia stata fatta la livelletta di progetto (profilo di progetto), una copia di questo, sfalsata altimetricamente.
Nel menu profili, c'e' il comando "crea profilo da layout", che serve per crearlo.
Creato il profilo, si puo', con il comando ancora attivo (altrimenti basta fare clic con il tasto destro sopra alla livelletta e selezionare modifica geometria profilo), c'e' un comando sulla barra dei pulsanti (toolbar profilo): COPIA PROFILO (e' una icona con un profilo e una specie di asterisco bianco).

Selezionando questo, si copia il profilo e, visto che lo mette sovrapposto al vecchio, conviene spostare altimetricamente il profilo ancora attivo (il vecchio): c'e', sempre sulla barra, un comando "Innalza/abbassa vertici altimetrici" che si puo' usare per variare la quota di tutti i punti (rigidamente, tutti insieme).

Questo per rappresentare un secondo profilo (che poi puo' essere modificato secondo le esigenze di progetto).
In Civil 3D si possono usare anche gli strumenti delle "Condotte" per fare le reti idrauliche: sara' possibile specificare maggiori dettagli (diametro, nodi speciali) e, usando gli strumenti esterni (Storm Sewer Extension e altri, dipende dalla versione: erano presenti anche per la v. 2008, ma solo per chi ha la subscription) sarebbe possibile effettuarne il calcolo idraulico.

Insomma, molte cose (come al solito...).
Io la parte idraulica (soprattutto quella rinnovata con la versione 2010) la sto approfondendo ora, ma credo che per una progettazione di base vanno bene (facendo i calcoli a parte, con excel o altro programma per il dimensionamento dei diametri e lunghezze) vada bene anche la v. 2008.

Come sempre, mi faccia sapere che cosa ha fatto, se ci sono problemi proviamo a darci una mano (anche io ne ho bisogno, a volte, da voi).

A presto

Guido

123d
31.03.2009, 14:34
Mi permetto di scriverLe,
-----------------------per chierderLe
come proseguire per impostare le livellette (o quota di progetto)
che devo impostare per poi estrarre le sezioni.

Un Cordiale saluto

In attesa di una sua cortese risposta

-123D-

guido.bonin
01.04.2009, 23:52
Dovrebbe fare, dopo aver estratto il profilo da superficie (Profili > Crea profilo da superficie), il "Crea profilo da layout", che apre una nuova toolbar con i comandi per impostare le livellette, i raccordi e operare su questi.

123d
03.04.2009, 02:55
Buonasera Signor Guido Bonin,
----------------------------- Le scrivo per ringraziarLa per quanto fatto; capisco che dal suo silenzio
non crede opportuno rispondermi.

Cordiali Saluti

-123D-

guido.bonin
03.04.2009, 10:05
Ho mandato anche una email, preferisco comunque (a parte eventuali cose private, che cioe' non possono essere rese visibili a tutti) rispondere qui perche' possa essere archiviata e quindi a beneficio di tutti (con la funzone cerca, si puo' cercare se qualche argomento e' stato trattato)

Rimango disponibile, con qualche vincolo di troppo per una lunga coda di cose da fare, ma credo che anche per voi sia lo stesso.